L’induzione

L’induzione


image

piani-di-induzione

Perché scegliere l’induzione?

Perché consuma come il gas.

Perché è compatibile anche con il contatore da 3 kW.

Perché è più sicura.

 

L’induzione e le famiglie italiane.

 

 

Mentre all’estero la cottura a induzione esiste da oltre 20 anni, in Italia solo ultimamente si sta diffondendo come reale alternativa alla cottura a gas.

I costi elevati della corrente elettrica, la difficoltà di gestire tutti gli apparecchi elettrici di un’abitazione con i classici contatori da 3 kW e infi ne la tradizione culinaria italiana che per la cottura predilige la fiamma sono solo alcune delle argomentazioni che si sono levate a sfavore della tecnologia a induzione, a discapito dei suoi enormi vantaggi: sicurezza, velocità, risparmio energetico ed una grandissima funzionalità.

In generale.

 

- L’induzione è una tecnologia nuova?

No.

 L’ induzione è una tecnologia nuova solo per il mercato italiano.

piano_cotturaAEG-HK874400XB-induzione-AMB

Nel Nord Europa, in Francia e in Spagna i piani a induzione sono sul mercato da oltre 20 anni e oggi sono già alla quarta generazione.

L’Italia, quindi, ha il vantaggio di avere a disposizione una gamma di prodotti estremamente avanzati in termini di prestazioni, innovazione, sicurezza e affidabilità.

Come funziona il piano a induzione?

L’induzione è un fenomeno di natura elettrica e magnetica utilizzato  per generare calore e cuocere gli alimenti.

Il piano cottura è, infatti, composto da una superficie in vetroceramica che nasconde delle bobine con filamenti di rame. L’energia elettrica, passando attraverso le bobine, sviluppa correnti indotte che vanno a scaldare la pentola effettuando così la cottura.

- L’ induzione agisce sul cibo?

No.

 Nella cottura ad induzione il calore scalda solo la pentola e, diversamente da quanto succede con le microonde, non agisce direttamente sul cibo.

L’induzione è un sistema di cottura alternativo a quello elettrico o a gas. Le vostre ricette preferite non dovranno essere modificate, così come i sapori e gli aromi ai quali siete abituati.

Il contatore elettrico da 3 kW.

 

image- Posso utilizzare il piano a induzione con un contatore da 3 kW?

Sì.

Ogni utente può impostare la potenza massima che il piano deve assorbire, per farlo funzionare anche contemporaneamente ad altri elettrodomestici.

Questa regolazione si effettua al primo utilizzo, quindi viene memorizzata e non è necessario ripeterla ogni volta.

La potenza minima impostabile con powerManagement è 1 kW.

-  Come funziona il powerManagement?

Per produrre calore e dare inizio alla cottura, il piano comincia ad assorbire corrente fino a raggiungere il limite massimo defi nito con powerManagement.

Sarete sempre sicuri che il piano non potrà superare tale limite, così da poter scegliere di ridurre la potenza di una zona di cottura per aumentarla sulle altre.

Ricordate che bastano solo 2 kW per cucinare una cena su quattro diverse zone cottura.

 

- Se oggi imposto la potenza per un contatore da 3 kW e poi cambio il contatore, posso modificare l’impostazione del powerManagement?

Si

È possibile modificare in ogni momento il livello di potenza: basta ripetere la procedura e cambiare l’impostazione.

 

- Il contatore da 3 kW è sempre la soluzione migliore per la mia casa?

Verificate sulle bollette e accertatevi del vostro consumo kWh/anno.

Se superate una certa soglia di consumo, il contatore da 3 kW potrebbe non essere più conveniente.

Per saperne di più potete anche visitare il sito dell’Autorità per l’Energia (www.autorita.energia.it) nel quale lo Stato rende note tutte le direttive in materia.

 

 

Il paragone con il gas.

 

- Cucinare a induzione costa di più rispetto all’utilizzo del gas?

No.

 Il rrendimento è senza dubbio uno dei tanti vantaggi della cottura a induzione. I piani a induzione sfruttano al meglio la potenza dell’energia elettrica ottenendo il calore più PIANOyjh-~1velocemente rispetto ai piani a gas o elettrici.

Cucinando a induzione si sfrutta il 90% dell’energia assorbita, mentre con un piano a gas se ne sfrutta solo il 55%.

 

                                                         Potenza utilizzata             Potenza in pentola         Resa

Induzione                                      1.200 W                                                              1.100 W                                               90%

Gas                                                2.000 W                                                             1.100 W                                               55%

Elettrico                                         2.200 W                                                            1.100 W                                                50%

A parità di potenza, per cucinare con il gas si utilizzano oltre 2,2 kW, invece con l’induzione solo 1,2 kW.

L’induzione, dunque, è sicuramente il sistema di cottura più efficiente.

Dal punto di vista puramente economico possiamo affermare che, anche a fronte di un differente costo tra energia elettrica e gas, l’esperienza quotidiana delle migliaia di clienti che già stanno utilizzando l’induzione dimostra una sostanziale parità di costo.

Ciò con indiscutibili guadagni in termini di sicurezza e velocità.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


consulenza_catastale
consulenza_notarile
consulenza_mutui
consulenza_legale